martedì 30 settembre 2014

Commento CCC a Youcat Domanda n. 63.



YOUCAT Domanda n. 63. Da dove deriva l'anima umana?


(Risposta Youcat) L'anima umana viene creata immediatamente da Dio e non «prodotta» dai genitori.    

Riflessione e approfondimenti  

(Commento CCC) (CCC 366) La Chiesa insegna che ogni anima spirituale è creata direttamente da Dio [Pio XII, Lett. enc. Humani generis: DS, 3896; Paolo VI, Credo del popolo di Dio, 8] - non è “prodotta” dai genitori - ed è immortale: [Concilio Lateranense V (1513): DS 1440] essa non perisce al momento della sua separazione dal corpo nella morte, e di nuovo si unirà al corpo al momento della risurrezione finale.

Per meditare

(Commento Youcat) L'anima di un uomo non può essere il prodotto di un processo evolutivo a partire dalla materia e neppure il risultato di un'unione genetica del padre e della madre. Affermando che Dio gli dà un'anima che non muore anche quando l'uomo perde con la morte il proprio corpo, per poi ritrovarlo con la risurrezione, la Chiesa esprime il mistero per il quale ogni uomo che viene al mondo è un'unica persona spirituale. Dire: «Ho un'anima» equivale a dire: «Dio mi ha creato non solo come essere ma come persona; e mi ha chiamato ad un rapporto con lui destinato a non finire mai».

(Commento CCC) (CCC 367) Talvolta si dà il caso che l'anima sia distinta dallo spirito. Così san Paolo prega perché il nostro essere tutto intero, “spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore” (1Ts 5,23). La Chiesa insegna che tale distinzione non introduce una dualità nell'anima [Concilio di Costantinopoli IV (870): DS 657]. “Spirito” significa che sin dalla sua creazione l'uomo è ordinato al suo fine soprannaturale, [Concilio Vaticano I: DS 3005; Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 22] e che la sua anima è capace di essere gratuitamente elevata alla comunione con Dio [Pio XII, Lett. enc. Humani generis (anno 1950): DS  3891]. 

(Prossima domanda: - Perché Dio ha creato l'essere umano come uomo e donna?)  

lunedì 29 settembre 2014

Commento CCC a Youcat Domanda n. 62 - Parte IV.



YOUCAT Domanda n. 62. Parte IV - Che cos'è l'anima?


(Risposta Youcat ripetizione) L'anima è ciò che fa di ogni singolo uomo una persona: il principio spirituale di vita e la sua parte più intima. È l'anima che fa del corpo materiale un essere umano vivente. Grazie alla propria anima l'uomo è l'essere che riesce a dire «Io» e che sta di fronte a Dio come individuo inconfondibile.  

Riflessione e approfondimenti 

(Commento CCC) (CCC 368) La tradizione spirituale della Chiesa insiste anche sul cuore, nel senso biblico di “profondità dell'essere” (“in visceribus”: Ger 31,33), dove la persona si decide o non si decide per Dio [Dt 6,5; 29,3; Is 29,13; Ez 36,22; Mt 6,21; Lc 8,15; Rm 5,5].  (CCC 382) L'uomo è “unità di anima e di corpo” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 14]. La dottrina della fede afferma che l'anima spirituale e immortale è creata direttamente da Dio.

Per meditare

(Commento Youcat) Gli uomini sono esseri insieme corporei e spirituali. Lo spirito dell'uomo è ben più di una mera funzione del corpo e non è spiegabile a partire dalla sua composizione materiale. La ragione ci dice che deve esistere un principio spirituale legato al corpo ma non identico ad esso e che chiamiamo «anima». Anche se l'anima non può essere provata in maniera scientifica, senza ammettere questo principio spirituale che trascende la materia non possiamo riconoscere nell'uomo un'entità spirituale.  

(Commento CCC) (CCC 153) Quando san Pietro confessa che Gesù è il Cristo, il Figlio del Dio vivente, Gesù gli dice: “Né la carne né il sangue te l'hanno rivelato, ma il Padre mio che sta nei cieli” (Mt 16,17) [Gal 1,15-16; Mt 11,25]. La fede è un dono di Dio, una virtù soprannaturale da Lui infusa. “Perché si possa prestare questa fede, è necessaria la grazia di Dio che previene e soccorre, e gli aiuti interiori dello Spirito Santo, il quale muova il cuore e lo rivolga a Dio, apra gli occhi della mente, e dia "a tutti dolcezza nel consentire e nel credere alla verità"” [Concilio Vaticano II, Dei Verbum, 5]. (Fine)  

(Prossima domanda: Da dove deriva l'anima umana?) 

domenica 28 settembre 2014

Commento CCC a Youcat Domanda n. 62 - Parte III.



YOUCAT Domanda n. 62. Parte III - Che cos'è l'anima?


(Risposta Youcat ripetizione) L'anima è ciò che fa di ogni singolo uomo una persona: il principio spirituale di vita e la sua parte più intima. È l'anima che fa del corpo materiale un essere umano vivente. Grazie alla propria anima l'uomo è l'essere che riesce a dire «Io» e che sta di fronte a Dio come individuo inconfondibile.    

Riflessione e approfondimenti 

(Commento CCC) (CCC 154) È impossibile credere senza la grazia e gli aiuti interiori dello Spirito Santo. Non è però meno vero che credere è un atto autenticamente umano. Non è contrario né alla libertà né all'intelligenza dell'uomo far credito a Dio e aderire alle verità da lui rivelate. Anche nelle relazioni umane non è contrario alla nostra dignità credere a ciò che altre persone ci dicono di sé e delle loro intenzioni, e far credito alle loro promesse (come, per esempio, quando un uomo e una donna si sposano), per entrare così in reciproca comunione. Conseguentemente, ancor meno è contrario alla nostra dignità “prestare, con la fede, la piena sottomissione della nostra intelligenza e della nostra volontà a Dio quando si rivela” [Concilio Vaticano I, Dei Filius, c. 3: DS, 3008] ed entrare in tal modo in intima comunione con lui.

Per meditare

(Commento Youcat) Gli uomini sono esseri insieme corporei e spirituali. Lo spirito dell'uomo è ben più di una mera funzione del corpo e non è spiegabile a partire dalla sua composizione materiale. La ragione ci dice che deve esistere un principio spirituale legato al corpo ma non identico ad esso e che chiamiamo «anima». Anche se l'anima non può essere provata in maniera scientifica, senza ammettere questo principio spirituale che trascende la materia non possiamo riconoscere nell'uomo un'entità spirituale.  

(Commento CCC) (CCC 163) La fede ci fa gustare come in anticipo la gioia e la luce della visione beatifica, fine del nostro pellegrinare quaggiù. Allora vedremo Dio “a faccia a faccia” (1Cor 13,12), “così come egli è” (1Gv 3,2). La fede, quindi, è già l'inizio della vita eterna: “Fin d'ora contempliamo come in uno specchio, quasi fossero già presenti, le realtà meravigliose che le promesse ci riservano e che, per la fede, attendiamo di godere” [San Basilio di Cesarea, Liber de Spiritu Sancto, 15, 36: PG 32, 132; San Tommaso d'Aquino, Summa theologiae, II-II, 4, 1] (Continua)   26

(Continua la domanda: Che cos'è l'anima?)   

sabato 27 settembre 2014

Commento CCC a Youcat Domanda n. 62 - Parte II.



YOUCAT Domanda n. 62. Parte II - Che cos'è l'anima? 


(Risposta Youcat ripetizione) L'anima è ciò che fa di ogni singolo uomo una persona: il principio spirituale di vita e la sua parte più intima. È l'anima che fa del corpo materiale un essere umano vivente. Grazie alla propria anima l'uomo è l'essere che riesce a dire «Io» e che sta di fronte a Dio come individuo inconfondibile.  

Riflessione e approfondimenti 

(Commento CCC) (CCC 365) L'unità dell'anima e del corpo è così profonda che si deve considerare l'anima come la “forma” del corpo; [Concilio di Vienne (1312): DS 902] ciò significa che grazie all'anima spirituale il corpo composto di materia è un corpo umano e vivente; lo spirito e la materia, nell'uomo, non sono due nature congiunte, ma la loro unione forma un'unica natura.  (CCC 366) La Chiesa insegna che ogni anima spirituale è creata direttamente da Dio [Pio XII, Lett. enc. Humani generis: DS, 3896; Paolo VI, Credo del popolo di Dio, 8] - non è “prodotta” dai genitori - ed è immortale: [Concilio Lateranense V (1513): DS 1440] essa non perisce al momento della sua separazione dal corpo nella morte, e di nuovo si unirà al corpo al momento della risurrezione finale.

Per meditare

(Commento Youcat) Gli uomini sono esseri insieme corporei e spirituali. Lo spirito dell'uomo è ben più di una mera funzione del corpo e non è spiegabile a partire dalla sua composizione materiale. La ragione ci dice che deve esistere un principio spirituale legato al corpo ma non identico ad esso e che chiamiamo «anima». Anche se l'anima non può essere provata in maniera scientifica, senza ammettere questo principio spirituale che trascende la materia non possiamo riconoscere nell'uomo un'entità spirituale.  

(Commento CCC) (CCC 367) Talvolta si dà il caso che l'anima sia distinta dallo spirito. Così san Paolo prega perché il nostro essere tutto intero, “spirito, anima e corpo, si conservi irreprensibile per la venuta del Signore” (1Ts 5,23). La Chiesa insegna che tale distinzione non introduce una dualità nell'anima [Concilio di Costantinopoli IV (870): DS 657]. “Spirito” significa che sin dalla sua creazione l'uomo è ordinato al suo fine soprannaturale, [Concilio Vaticano I: DS 3005; Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 22] e che la sua anima è capace di essere gratuitamente elevata alla comunione con Dio [Pio XII, Lett. enc. Humani generis (anno 1950): DS  3891]. (Continua

(Continua la domanda: Che cos'è l'anima?)

venerdì 26 settembre 2014

Commento CCC a Youcat Domanda n. 62 - Parte I.




 YOUCAT Domanda n. 62. Parte I - Che cos'è l'anima?


(Risposta Youcat) L'anima è ciò che fa di ogni singolo uomo una persona: il principio spirituale di vita e la sua parte più intima. È l'anima che fa del corpo materiale un essere umano vivente. Grazie alla propria anima l'uomo è l'essere che riesce a dire «Io» e che sta di fronte a Dio come individuo inconfondibile.   

Riflessione e approfondimenti 

(Commento CCC)  (CCC 362) La persona umana, creata a immagine di Dio, è un essere insieme corporeo e spirituale. Il racconto biblico esprime questa realtà con un linguaggio simbolico, quando dice: “Dio plasmò l'uomo con polvere del suolo e soffiò nelle sue narici un alito di vita, e l'uomo divenne un essere vivente” (Gen 2,7). L'uomo tutto intero è quindi voluto da Dio. (CCC 363) Spesso, nella Sacra Scrittura, il termine anima indica la vita umana, [Mt 16,25-26; Gv 15,13] oppure tutta la persona umana [At 2,41]. Ma designa anche tutto ciò che nell'uomo vi è di più intimo [Mt 26,38; Gv 12,27] e di maggior valore [Mt 10,28; 2Mac 6,30], ciò per cui più particolarmente egli è immagine di Dio: “anima” significa il principio spirituale nell'uomo..  15

Per meditare

(Commento Youcat) Gli uomini sono esseri insieme corporei e spirituali. Lo spirito dell'uomo è ben più di una mera funzione del corpo e non è spiegabile a partire dalla sua composizione materiale. La ragione ci dice che deve esistere un principio spirituale legato al corpo ma non identico ad esso e che chiamiamo «anima». Anche se l'anima non può essere provata in maniera scientifica, senza ammettere questo principio spirituale che trascende la materia non possiamo riconoscere nell'uomo un'entità spirituale.  

(Commento CCC) (CCC 364) Il corpo dell'uomo partecipa alla dignità di “immagine di Dio”: è corpo umano proprio perché è animato dall'anima spirituale, ed è la persona umana tutta intera ad essere destinata a diventare, nel corpo di Cristo, il tempio dello Spirito [1Cor 6,19-20; 15,44-45]. “Unità di anima e di corpo, l'uomo sintetizza in sé, per la sua stessa condizione corporale, gli elementi del mondo materiale, così che questi, attraverso di lui, toccano il loro vertice e prendono voce per lodare in libertà il Creatore. Allora, non è lecito all'uomo disprezzare la vita corporale; egli anzi è tenuto a considerare buono e degno di onore il proprio corpo, appunto perché creato da Dio e destinato alla risurrezione nell'ultimo giorno” [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 14] (Continua

(Continua la domanda: Che cos'è l'anima?)