mercoledì 31 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 334 - Parte II.




YOUCAT Domanda n. 334 - Parte II. Qual è il rapporto fra la «legge morale naturale» e la Legge dell'Antica Alleanza?


(Risposta Youcat – ripetizione) La Legge dell'Antica Alleanza esprime delle verità che sono naturalmente comprensibili per la ragione, e che tuttavia ora possono essere affermate e credute come legge divina.        

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1963) Secondo la tradizione cristiana, la Legge santa [Rm 7,12], spirituale [Rm 7,14] e buona [Rm 7,16], è ancora imperfetta. Come un pedagogo [Gal 3,24] essa indica ciò che si deve fare, ma da sé non dà la forza, la grazia dello Spirito per osservarla. A causa del peccato che non può togliere, essa rimane una legge di schiavitù. Secondo san Paolo, essa ha particolarmente la funzione di denunciare e di manifestare il peccato che nel cuore dell'uomo forma una “legge di concupiscenza” [Rm 7]. Tuttavia la Legge rimane la prima tappa sul cammino del Regno. Essa prepara e dispone il popolo eletto e ogni cristiano alla conversione e alla fede nel Dio Salvatore. Dà un insegnamento che rimane per sempre, come Parola di Dio.     

Per meditare

(Commento CCC) (CCC 1981) La Legge di Mosè comprende molte verità naturalmente accessibili alla ragione. Dio le ha rivelate perché gli uomini non riuscivano a leggerle nel loro cuore.  

(Prossima domanda: Qual è il significato della Legge dell'Antico Testamento?)

martedì 30 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 334 - Parte I.



YOUCAT Domanda n. 334 - Parte I. Qual è il rapporto fra la «legge morale naturale» e la Legge dell'Antica Alleanza?


(Risposta Youcat) La Legge dell'Antica Alleanza esprime delle verità che sono naturalmente comprensibili per la ragione, e che tuttavia ora possono essere affermate e credute come legge divina.       

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1961) Dio, nostro Creatore e nostro Redentore, si è scelto Israele come suo popolo e gli ha rivelato la sua Legge, preparando in tal modo la venuta di Cristo. La Legge di Mosè esprime molte verità che sono naturalmente accessibili alla ragione. Queste si trovano affermate ed autenticate all'interno dell'Alleanza della salvezza.     

Per meditare

(Commento CCC) 
(CCC 1962) La Legge antica è il primo stadio della Legge rivelata. Le sue prescrizioni morali sono riassunte nei dieci comandamenti. I precetti del Decalogo pongono i fondamenti della vocazione dell'uomo, creato ad immagine di Dio; vietano ciò che è contrario all'amore di Dio e del prossimo, e prescrivono ciò che gli è essenziale. Il Decalogo è una luce offerta alla coscienza di ogni uomo per manifestargli la chiamata e le vie di Dio, e difenderlo contro il male: “Dio ha scritto sulle tavole della Legge ciò che gli uomini non riuscivano a leggere nei loro cuori” [Sant'Agostino, Enarratio in Psalmum 57, 1: PL 36, 673].      
 
(Continua la domanda: Qual è il rapporto fra la «legge morale naturale» e la Legge dell'Antica Alleanza?)

lunedì 29 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 333 - Parte VII.



YOUCAT Domanda n. 333 - Parte VII. Esiste una legge morale naturale riconoscibile da tutti?


(Risposta Youcat – ripetizione) Dal momento che tutti gli uomini devono compiere il bene ed evitare il male, deve essere inscritta nella loro interiorità la certezza di ciò che è buono e ciò che è malvagio; difatti esiste in certo qual modo una legge morale che in via di principio può essere riconosciuta razionalmente da ogni uomo.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1960) I precetti della legge naturale non sono percepiti da tutti con chiarezza ed immediatezza. Nell'attuale situazione, la grazia e la Rivelazione sono necessarie all'uomo peccatore perché le verità religiose e morali possano essere conosciute “da tutti e senza difficoltà, con ferma certezza e senza alcuna mescolanza di errore” [Conc. Ecum. Vat. I, Cost. dogm. Dei Filius: DS 3005  ; Pio XII, Lett. enc. Humani generis: DS 3876]. La legge naturale offre alla Legge rivelata e alla grazia un fondamento preparato da Dio e in piena armonia con l'opera dello Spirito.       

Per meditare

(Commento Youcat) L'Ordine morale naturale è valido per tutti: dice all'uomo quali sono i suoi diritti e doveri fondamentali e getta quindi le basi per la convivenza all'interno della famiglia, della società e dello Stato. Poiché la conoscenza naturale è spesso turbata dal peccato e dalla debolezza umana, l'uomo ha bisogno dell'aiuto di Dio e della sua Rivelazione per poter restare sulla retta via.

(Commento CCC) (CCC 1978) La legge naturale è una partecipazione alla sapienza e alla bontà di Dio, da parte dell'uomo, plasmato ad immagine del suo Creatore. Essa esprime la dignità della persona umana e costituisce il fondamento dei suoi diritti e dei suoi doveri fondamentali. (CCC 1979) La legge naturale è immutabile e permane inalterata attraverso la storia. Le norme che ne sono l'espressione restano sostanzialmente valide. E' un fondamento necessario all'ordinamento delle regole morali e alla legge civile.        

(Prossima domanda: Qual è il rapporto fra la «legge morale naturale» e la Legge dell'Antica Alleanza?)

domenica 28 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 333 - Parte VI.



YOUCAT Domanda n. 333 – Parte VI. Esiste una legge morale naturale riconoscibile da tutti?


(Risposta Youcat – ripetizione) Dal momento che tutti gli uomini devono compiere il bene ed evitare il male, deve essere inscritta nella loro interiorità la certezza di ciò che è buono e ciò che è malvagio; difatti esiste in certo qual modo una legge morale che in via di principio può essere riconosciuta razionalmente da ogni uomo.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1958) La legge naturale è immutabile [Conc. Ecum. Vat. II, Gaudium et spes, 10] e permane inalterata attraverso i mutamenti della storia; rimane sotto l'evolversi delle idee e dei costumi e ne sostiene il progresso. Le norme che la esprimono restano sostanzialmente valide. Anche se si arriva a negare i suoi principi, non la si può però distruggere, né strappare dal cuore dell'uomo. Sempre risorge nella vita degli individui e delle società: “La tua legge, Signore, condanna chiaramente il furto, e così la legge scritta nel cuore degli uomini, legge che nemmeno la loro malvagità può cancellare” [Sant'Agostino, Confessiones, 2, 4, 9: PL 32, 678].      

Per meditare

(Commento Youcat) L'Ordine morale naturale è valido per tutti: dice all'uomo quali sono i suoi diritti e doveri fondamentali e getta quindi le basi per la convivenza all'interno della famiglia, della società e dello Stato. Poiché la conoscenza naturale è spesso turbata dal peccato e dalla debolezza umana, l'uomo ha bisogno dell'aiuto di Dio e della sua Rivelazione per poter restare sulla retta via.

(Commento CCC) (CCC 1959) Opera molto buona del Creatore, la legge naturale fornisce i solidi fondamenti sui quali l'uomo può costruire l'edificio delle regole morali che guideranno le sue scelte. Essa pone anche il fondamento morale indispensabile per edificare la comunità degli uomini. Procura infine il fondamento necessario alla legge civile, la quale ad essa si riallaccia sia con una riflessione che trae le conseguenze dai principi della legge naturale, sia con aggiunte di natura positiva e giuridica.         

(Continua la domanda: Esiste una legge morale naturale riconoscibile da tutti?)

sabato 27 agosto 2016

Commento CCC a YouCat Domanda n. 333 - Parte V.



YOUCAT Domanda n. 333 - Parte V. Esiste una legge morale naturale riconoscibile da tutti?


(Risposta Youcat – ripetizione) Dal momento che tutti gli uomini devono compiere il bene ed evitare il male, deve essere inscritta nella loro interiorità la certezza di ciò che è buono e ciò che è malvagio; difatti esiste in certo qual modo una legge morale che in via di principio può essere riconosciuta razionalmente da ogni uomo.      

Riflessione e approfondimenti

(Commento CCC) (CCC 1956) Presente nel cuore di ogni uomo e stabilita dalla ragione, la legge naturale è universale nei suoi precetti e la sua autorità si estende a tutti gli uomini. Esprime la dignità della persona e pone la base dei suoi diritti e dei suoi doveri fondamentali: “Certamente esiste una vera legge: è la retta ragione; essa è conforme alla natura, la si trova in tutti gli uomini; è immutabile ed eterna; i suoi precetti chiamano al dovere, i suoi divieti trattengono dall'errore. […] E' un delitto sostituirla con una legge contraria; è proibito non praticarne una sola disposizione; nessuno poi ha la possibilità di abrogarla completamente” [Marco Tullio Cicerone, De re  publica, 3, 22, 33].       

Per meditare

(Commento Youcat) L'Ordine morale naturale è valido per tutti: dice all'uomo quali sono i suoi diritti e doveri fondamentali e getta quindi le basi per la convivenza all'interno della famiglia, della società e dello Stato. Poiché la conoscenza naturale è spesso turbata dal peccato e dalla debolezza umana, l'uomo ha bisogno dell'aiuto di Dio e della sua Rivelazione per poter restare sulla retta via.

(Commento CCC) (CCC 1957) L'applicazione della legge naturale si diversifica molto; può richiedere un adattamento alla molteplicità delle condizioni di vita, secondo i luoghi, le epoche e le circostanze. Tuttavia, nella diversità delle culture, la legge naturale resta come una regola che lega gli uomini tra loro e ad essi impone, al di là delle inevitabili differenze, principi comuni.          

(Continua la domanda: Esiste una legge morale naturale riconoscibile da tutti?)